Matrix Energetics, Costellazioni sistemiche, Channeling e Medianità, Lettura dei Registri Akashici, Feng shui – Francesca

HZYQ6023Francesca

Ricercatrice Evolutiva, Trainer emozionale, Parapsicologa

 

MATRIX ENERGETICS – COSTELLAZIONI INDIVIDUALI E DI GRUPPO –  CHANNELING E MEDIANITA’- RIEQUILIBRIO PSICOEMOTIVO – REGRESSIONE ALLE VITE PASSATE – ARMONIZZAZIONE AMBIENTI (feng shui e pulizia vibrazionale)

“Il dubbio è l’inizio della conoscenza” – Cartesio

Formazioni precedenti:  Master Reiki –  Pranic healing – Theta healing – Craniosacrale Biodinamico

Il mio obiettivo è di accompagnare la persona verso il riconoscimento del proprio potenziale.

Aggiorno costantemente le competenze continuando la formazione, praticando e vivendo con ognuna delle persone che incontro costanti arricchimenti spirituali; ogni sessione è di profonda esperienza. 

 

maMATRIX ENERGETICS: Tecnologia della coscienza

l’ arte di trasformare la realtà – ACCESSO AL POTENZIALE QUANTICO

Il Dr. Richard Bartlett, autore della tecnica, ha messo a punto una metodica che si distacca dal pregiudizio di un universo apparentemente “solido” e ci porta ad accogliere l’idea che il nostro pieno potenziale sia in grado di trasformarlo. Secondo i fisici moderni, la realtà è fatta di vibrazioni e onde energetiche che compongono la luce e le informazioni.

E’ stata scelta la parola “matrix” perché quando viene effettuato questo lavoro si entra in un campo morfico unico. Puoi immaginarlo come un reticolo di informazioni in cui hai la facoltà di entrare per apportare i cambiamenti utili alla tua vita. Così facendo, la mente razionale si prende il tempo per essere felice mentre investiga la scienza dietro alla “magia”.

8100301d6de9-1Melissa Joy, collaboratrice in Matrix Energetcis del Dr. Bartlett, descrive il campo del cuore e la Matrix Energetics.

Il Campo del Cuore: la porta d’ingresso verso il Tutto e verso il Tutto che è disponibile prima che venga sperimentato.

Quando la tua attenzione ti guida ad un’area o un punto particolare all’interno del campo di un individuo, non interagisci solo con lo spazio, stai interagendo con l’informazione. Nell’universo tutto è luce, informazione e risonanza. Quando stai osservando uno spazio o un punto o un’area particolari, stai creando risonanza con l’informazione. É l’atto dell’osservare di quell’informazione che fornisce il mezzo attraverso il quale la trasformazione diventa possibile.

Questo è il motivo per il quale quando osservi un’area o un posto particolare, sembra che le cose cambino. Non stai facendo nient’ altro che osservare campi di informazione. Nondimeno, l’atto dell’osservare, ingarbuglia in maniera inseparabile (entangles) colui che osserva con ciò che viene osservato e questo facilita la risonanza o espressione differente dell’informazione. I campi di informazione si annidano all’interno di ciò che i fisici chiamano campi di torsione. I campi di torsione si trovano dovunque nella consapevolezza universale.

Il campo del cuore è un campo di torsione. Il campo del cuore somiglia ad una ciambella composta da due campi che ruotano in direzione opposta con il campo interno che si muove in una direzione e la torsione esterna che si muove in direzione opposta.

All’interno di questi campi di torsione c’è un vortice. All’interno di questo vortice l’informazione si unisce coi campi di torsione e questo crea una certa inerzia ed un’impulso, una dinamica (momentum) simultanea, la quale fa in modo che l’informazione scaturisca dal vuoto (vacuum) come forma, azione o esperienza. L’in-forma- azione nel suo stato di possibilità crea esperienze direttamente dal campo del cuore.

Il motivo per il quale ci abbandoniamo nel campo del cuore è perché ci permette di accedere uno stato di neutralità o di pura potenzialità. Il campo del cuore fornisce l’accesso allo stato puro e indifferenziato dell’informazione e dell’ energia in stato potenziale prima che l’energia si separi diventando materia o esperienza. Il campo del cuore è la porta d’ingresso verso il tutto e verso il tutto che è disponibile prima che venga sperimentato. Considera che il campo di torsione del cuore è quello che si forma prima dello stesso cuore fisico e da li scaturisce il tutto. Quando accedi al campo del cuore, uno stato di torsione pura, stai accedendo alla potenzialità pura prima che quella potenzialità si separi da se stessa per diventare un’esperienza particolare.

Matrix Energetics ti offre un nuovo strumento e un cambiamento nel pensiero che si può applicare a qualsiasi cosa che tu voglia realizzare.

E’ un sistema completo di riequilibrio armonico coerente, cura di sé e trasformazione. Ogni volta ha un effetto fisico ed osservabile, non utilizza alcun prana bensì Potenziale della Coscienza. Il processo s’innesca da un delicato tocco leggero unito al potere dell’intenzione focalizzata, che costruisce uno stato nuovo e pieno di gioia capace d’influenzare l’osservazione della realtà. Il sistema si basa su concetti della fisica quantistica, entanglement osservatore-osservato ed agisce a vari livelli, modificando convinzioni riguardanti il ben-essere, il mal-essere e la struttura di ciò che costantemente osserviamo. Matrix Energetics non è una “cosa” da definirsi – è, invece, una via di trasformazione; questa trasformazione avviene mediante la comunicazione a livello quantistico con i fronti d’onda (energia ed informazione) che creano tutta la realtà.

“Il cambiamento accade sempre e comunque nel campo quantico. In realtà il cambiamento è in corso ma non lo si vede. Connettendosi al campo quantico si ha sempre accesso al cambiamento.”

Matrix Energetics a volte appare magico nella sua espressione, ma si basa su leggi ed espressioni della fisica delle energie sottili ed i concetti e le leggi della fisica quantistica, teoria delle superstringhe e risonanza morfica di Sheldrake. Spesso si percepisce un’onda in movimento quando Matrix Energetics viene applicata e si può sperimentare il “collasso della funzione d’onda” fisicamente, da in piedi, seduti o posati su un lettino: ciò che sembra accadere è che la perdita di coscienza e i campi fisici biologici interagiscono. Matrix Energetics permette di liberarsi da sistemi di credenza statici che dominano la vita quotidianamente, influenzando l’ambiente fisico circostante in un modo nuovo, potente e permanente di osservare la propria vita.

L’obiettivo principale della sessione è di notare ciò che è diverso, non ciò che resta uguale, per permettere alla Coscienza di spostarsi su nuovi potenziali. Lo scopo non è sbarazzarsi di una condizione poichè non è possibile stabilire a priori che tipo di osservazione s’innescarà una volta attivato il processo.

Certificazioni:

  • CAMBIA L’ABITUDINE DI ESSERE TE STESSO con Joe Dispenza, marzo 2014
  • MATRIX ENERGETICS con Richard Bartlett e Mellissa Joy – Fundamentals & Magic, novembre-dicembre 2014
  • QUANTUM ENTRAINMENT con Frank Kinslow, gennaio 2015
  • BREAKING THE HABITAT OF BEING YOURSELF PROGRESSIVE con Joe Dispenza, aprile2014
  • MATRIX ENERGETICS con Richard Bartlett e Melissa Joy – Fundamentals & Field Trip Intensive, novembre 2016
  • MATRIX ENERGETICS con Richard Bartlett e Melissa Joy – Fundamentals & Mastery intensives + Psyco Emotional Energetics, novembre 2017
  • OLTRE LA MATRIX ENERGETICS BEYOND ME con Richard Bartlett e Mellissa Joy, novembre 2018
  • CONNESSIONE AL CAMPO QUANTICO ED IL POTERE DELL’8 con Lynne Mctaggart, marzo 2019

 


COSTELLAZIONI SISTEMICHE FAMILIARI, SPIRITUALI – MISTICHE – QUANTICHE

Le Costellazioni Familiari sono un metodo di presa di coscienza e stimolo all’auto-guarigione delle più diverse problematiche della nostra vita: dallo stato di malessere psichico, a sintomi fisici di varia natura.

family-constellations-olivos-zona-norte-buenos-aires-argentina-2015-1Il metodo fornisce la straordinaria e preziosa possibilità di esplorare e prendere coscienza del nostro inconscio personale e dei legami attivi con l’inconscio collettivo familiare che interferiscono nella nostra vita. Attraverso la consapevolezza e l’incontro con le nostre radici, ci offrono la possibilità di una concreto benessere personale e sistemico. Le costellazioni devono semplicemente DARE IMPULSO ALL’ANIMA ed hanno un effetto profondo su molte persone che vi prendono parte, poiché l’energia di questo lavoro è straordinaria. Le tensioni e le emozioni del sistema rappresentato vengono in superficie e tramite la comprensione delle dinamiche esistenziali, dei ruoli, del vissuto e delle esigenze dei membri della stessa famiglia, il sistema si equilibria con il giusto ordine dell’amore. Le tensioni svaniscono giungendo all’equilibrio e alla riconciliazione.

La famiglia è un particolare tipo di gruppo in cui, come nei gruppi in genere, ostacoli al funzionamento possono derivare da conflitti tra le funzioni, i compiti ed i ruoli di vari membri.

Nella famiglia, in particolare, assumono importanza nel creare disfunzioni e disturbi le CONFUSIONI TRA I RUOLI e FUNZIONI ADULTE ED INFANTILI (ad esempio la funzione di un padre assente assunta impropriamente da un figlio maschio che, facendo un salto generazionale, diventa il marito-figlio della madre; oppure un figlio che addirittura vuole insegnare ai genitori come essere tali, eseguendo un doppio salto generazionale, andando a ricoprire il ruolo proprio dei nonni).

Ognuno di noi porta dentro di sé, nella memoria delle cellule, la storia e le emozioni dei propri antenati, dei predecessori e vive in risonanza al sistema in cui è inserito. Questo comporta che, anche quando noi crediamo di essere liberi nelle nostre azioni, in realtà stiamo ripetendo schemi già vissuti dai nostri avi. Lo si osserva molto facilmente quando emergono situazioni che si ripetono da una generazione all’altra: alcolismo, suicidio, aborti, morti premature, malattie, incidenti, rovesci economici, ecc. Questa ripetizione non è una maledizione divina, né un destino obbligato, è invece la conseguenza di un determinato modo di sentire, di pensare e di agire. La consapevolezza dei propri schemi ripetitivi e l’Amore ci permettono di uscire da questa ciclicità senza evoluzione; grazie a strumenti come le costellazioni, possiamo portare alla luce l’inconscio ed assumerci la responsabilità dei nostri pensieri e dei nostri sentimenti, scegliendo di cambiare tutto quello che non è funzionale alla Vita e alla Gioia.

Le costellazioni sono atemporali. Possono esser messi in scena oltre ai sistemi come famiglia e lavoro, anche concetti astratti (es. la patria, la morte, la malattia, la paura verso qualcosa, ecc.).

Come si svolge una sessione di lavoro

Il conduttore “mette in scena” i rappresentanti di alcuni membri della famiglia di origine del cliente e/o quella attuale, del sistema che si vuole osservare (lavoro, relazioni, situazioni personali, ecc) scelti nel gruppo dei partecipanti, senza dare istruzioni ai rappresentanti stessi. Quello che si ottiene inizialmente, già dalla collocazione nello spazio, è l’immagine percepita della propria famiglia/sistema da parte del cliente. Di seguito, lasciando spazio a quelli che Hellinger ha chiamato “i movimenti dell’anima”, accade che le persone scelte, avvertono, percepiscono e sentono davvero ogni tipo di sensazione dei soggetti rappresentati.

Ciascun “attore”, mantenendosi connesso al sentire del proprio corpo, vive naturalmente delle forze che lo muovono in una certa direzione fino a farlo esprimere emotivamente, accompagnato da sensazioni corporee, pur non sapendo nulla di chi stanno rappresentando. Questo avviene perché il campo cosciente eterico contiene ogni tipo di informazione di quella famiglia/sistema rappresentato.

Alcuni eventi, spesso quelli traumatici rimasti “registrati” da qualche parte nell’anima della stirpe, del clan e alla quale tutti i componenti della famiglia sono connessi nessuno escluso, continuano ad esercitare un potere che va ad agire spesso inconsapevolmente sul destino di ogni membro.

L’obiettivo delle Costellazioni è riconnettersi alle proprie radici, ritrovare energia e consapevolezza per affrontare il proprio destino, con amore e gratitudine. Chi osserva la rappresentazione della propria famiglia si rende consapevole dell’influenza di quei membri che hanno ispirato forza e amore e di quelli che avendo avuto un destino particolarmente difficile, hanno inflitto dolore agli altri.

Tramite l’ordine dell’amore e dell’aiuto, il conduttore ridispone i rappresentati in modo armonico facendo loro pronunciare alcune frasi, che parlano direttamente all’Anima. Ridare ad ogni membro della famiglia il giusto posto e la propria responsabilità, permette ad ognuno di vivere coscientemente il proprio destino.

** COSTELLAZIONI CON OGGETTI SIMBOLICI ***

Alcune persone per le quali il lavoro in un gruppo sarebbe eccessivo, hanno particolare necessità di avere un contatto personale con il costellatore. Il lavoro individuale può anche essere una sorta di preparazione per avvicinarsi alle costellazioni familiari nell’ambito di un insieme di persone, oppure può rappresentare una forma di rielaborazione.

costellaizoniL’impiego di figure o simboli

Si dispongono su di un piano le figure o i simboli dei vari familiari, che mostrano la panoramica delle dinamiche, fino ad averne accesso. Il conduttore relaziona i vari soggetti rappresentati, intervenendo con modifiche spaziali e domande, tipo: “Come ti senti se metto il padre qui accanto alla madre?”, con il tentativo di spostare la figura relativa in quel posto. In tal modo il cliente può fare personalmente esperienza dell’effetto di frasi e spostamenti. Il conduttore può sempre identificarsi con una figura e interagire con il cliente al riguardo.

PSICOGENEALOGIA E GENOGRAMMA

1Il termine “Psicogenealogia” viene usato per la prima volta dalla psicanalista francese Anne Ancelin Schützenberger – docente di psicologia all’Università di Nizza, allieva di Jacob Levi Moreno, l’inventore dello psicodramma. Il primo testo della Schützenberger è “La sindrome degli antenati“.

La psicogenealogia definisce l’insieme di conoscenze, metodi di indagine e strumenti di lavoro provenienti da diverse fonti, relativi a identificare le influenze degli antenati sulla vita dei discendenti e a risolvere i conflitti posti dalle suddette influenze. Viene definita anche Ricerca Transgenerazionale in quanto studia le influenze dell’albero genealogico sulla vita di una persona, in particolare su “eventi inspiegabili” quali:

  • ripetizioni di incidenti in corrispondenza di certe date,
  • il non riuscire a tenere un partner o ad avere figli,
  • il fallire ripetutamente nel lavoro nonostante l’impegno e la competenza, ecc.

LA RICERCA TRANSGENERAZIONALE è una RICERCA STORICA che individua le connessioni tra gli avvenimenti del passato e i conflitti del presente che un individuo non riesce a comprendere e a risolvere.

Elementi tipici da rappresentare nel genogramma sono:DF0Y3K William Shakespeare, 1564 - 1616, an English playwright, poet and actor

  • nomi, soprannomi, grado di parentela di ogni persona,
  • date di nascita, di morte, eventuali gravi malattie, matrimoni, separazioni, divorzi,…
  • date di spostamenti / trasferimenti significativi, migrazioni;
  • intensità e tipo di relazione tra gli individui indicati nel genogramma;
  • rotture / separazioni emotive ed affettive;
  • etnia, occupazione, livello socio-economico, appartenenze religiose o di altro genere (se significative);
  • caratteristiche di salute e di personalità.

Secondo Anne Ancelin Schützenberger, gli avi ci influenzano fino a 250 anni prima, perciò è consigliato inserire nel genogramma almeno 3 generazioni.

Uno strumento molto utile in questa ricerca è il GENOSOCIOGRAMMA,

7-6

una rappresentazione grafica del sistema familiare a prima vista simile a un albero genealogico. Il suo scopo però non è quello di agevolare una ricerca storica, ma di evidenziare i modelli ereditari e i fattori psicologici che caratterizzano i rapporti famigliari. Nel genogramma è importante il tipo di relazione che lega i membri della famiglia, ad esempio una relazione distante, stretta, conflittuale e l’intensità emotiva del legame. In esso emergono dati importanti come modelli di comportamento ripetitivi e tendenze ereditarie.

 

 

 

Certificazioni:

uds

  • COSTELLAZIONI FAMILIARI E CON OGGETTI SIMBOLICI – Dott.ssa Maria Luisa Mirabella Università del Sociale Torino, febbraio 2016
  • PSICOGENEALOGIA E GENOSOCIOGRAMMA – Dott.ssa Maria Luisa Mirabella Università del Sociale Torino, marzo 2016

 

COSTELLAZIONI SPIRITUALI

Le Costellazioni Spirituali sono un lavoro avanzato e più profondo delle Costellazioni Familiari, non si rappresenta la famiglia o il sistema, ma il SE; si lavora su temi quali la Vita e la Morte, la Colpa e il Peccato, le diverse dimensioni dell’Amore, la Malattia e il Destino, il Successo e il Benessere materiale e su diversi concetti/forze astratti ma pertinenti all’esperienza terrena. Grazie a questo contatto, troviamo da soli le risposte che cerchiamo, le soluzioni ai nostri problemi ed espandiamo la Coscienza ad una maggior comprensione del percorso evolutivo.

Le costellazioni hanno una portata che supera ampiamente l’aiuto e la risoluzione dei problemi e giungono a ‘toccare’ l’anima, portando una pace profonda ed una gioia interiore indescrivibili. Sono un metodo di crescita personale e spirituale, rivolto soprattutto a chi desidera comprendere cosa sta avvenendo dentro di sé e nella sua vita ed affrontare con successo e con le proprie forze le sfide e le difficoltà che incontra nel quotidiano.

entrata

  • Lo scopo di questo lavoro consiste nel condurre la persona in profondità, a contatto con lo scorrere della vita, per coglierne la direzione, lo scopo ed il valore.
  • L’obiettivo principale è lavorare a livello spirituale con i movimenti profondi dell’anima, in modo da divenire consapevoli dei pesi e dei fardelli che gravano su di essa e che impediscono alla persona di vivere una vita serena e di successo.
  • Il fine è quello di liberare l’anima da questi pesi in modo che la persona possa ritornare in armonia con la vita ed acquisire così il controllo e la direzione della propria esistenza, del proprio destino e della propria felicità.

COSTELLAZIONI MISTICHE

concetti MA

Le costellazioni mistiche sono uno strumento che si poggia sull’ausilio della medianità e sull’aiuto della Piramide Universale; permettono di costellare il proprio sé interiore osservando la piramide personale ed interagendo con le 6 forze mistiche che la compongono. Sono forti e potenti poichè riescono in poco tempo a riportare il giusto equilibrio dentro e fuori il nostro Essere.

Durante una sessione di Costellazioni Mistiche, non si mettono in campo le proprie problematiche personali, che possono derivare dal nostro vissuto, dalla nostra storia personale e dalla linea genetico-geneaologica  (es. relazioni tra familiari, problemi di soldi o di lavoro, irretimenti, ecc..), ma si interagisce con le Sapienze andando a lavorare in profondità per l’evoluzione spirituale dell’individuo. Si ha quindi la possibilità di riconoscere il proprio Essere in piena coscienza, di modificare la conflittualità, di sbloccare l’energia e di “comunicare” con l’Universo, tornando a co-creare una volta riposizionati al centro della nostra piramide. Talvolta possono presentarsi all’interno della costellazione anche problematiche esterne con persone che fanno parte della nostra vita, ma queste vengono inscenate solo se necessarie.

CONSIGLIO per comprendere al meglio il Metodo e poter anche da soli elaborare alcune situazioni karmiche, la lettura del libro “Mistero Eterno” di Slavy Gehring, 

 

COSTELLAZIONI QUANTICHE

Una costellazione quantica inquadra perfettamente una situazione che ha bisogno di portare coerenza vibrazionale, può anche risolverla istantaneamente ma ciò che è più importante è che sviluppa una maggiore consapevolezza oltre i confini limitanti della  razionalità. Ha effetto esteso su tutti i partecipanti poiché il ruolo che ciascuno assume, in qualche modo lo riguarda e perchè come evidenziano gli studi quantistici, siamo tutti interconnessi (vedi il fenomeno dell’entanglement e l’esperimento di Ginevra).

Il campo contiene informazioni che se osservate permettono la trasformazione del sistema.  Concretamente significa che ponendo la nostra coscienza su “qualcosa” (su un tema personale) con un’intenzione, la “cosa” osservata (la tematica) cambia. Il biologo Rupert Sheldrakeci ha mostrato (esperimento della centesima scimmia) come l’informazione viene immagazzinata (nelle varie specie) in campi morfogenetici. La famiglia, un gruppo di lavoro, un’azienda, un’associazione, una classe, come anche il nostro “corpo-mente-spirito”… sono campi morfogenetici contenenti informazione, che viene condivisa da tutti gli appartenenti a quel “sistema”.

potere-dellintenzioneAttraverso questo tipo di costellazione, si va direttamente nel cuore della dinamica da riequilibrare. I ruoli (di persone, qualità o coscienze) vengono inseriti dal costellatore ed informati dell’energia che è stata loro attribuita e durante il lavoro non vengono rivelati ai partecipanti. Solo al termine i partecipanti ne vengono a conoscenza per una piena e consapevole integrazione .

La neutralità e sensibilità del costellatore sono basilari per l’osservazione e l’inserimento dei ruoli. In base all’ “effetto osservatore”, da un punto di vista quantistico si può affermare che chi mettendo in scena il proprio tema e siede accanto al costellatore, esprimendo l’intento e osservando “ciò che c’è” sta già permettendo alla realtà di cambiare e trasformarsi, sta già co-creando nuova realtà e per effetto di questo il Campo inizia a “muoversi” (i vari protagonisti messi in scena nella costellazione).

Durante la costellazione, lo stesso costellatore può utilizzare il metodo Matrix Energetics, un prezioso strumento per potenziare i processi di trasformazione, sbloccare e trasformare determinati schemi e processi e passare dall’ostacolo alla soluzione. Tenendo questi in simultanea consapevolezza con un intento focalizzato, si effettua una “osservazione quantica” che induce il “collasso di un’onda” (di luce e informazione) dal Campo sul ruolo, portando la vecchia realtà (o un suo aspetto) a “collassare” per far spazio ad una nuova realtà. Il metodo permette di aprire un portale nel Campo, in cui “è il Campo che fa”, non l’operatore, è un ponte di accesso all’informazione già presente nel Punto Zero ma ancora non osservata per effetto selettivo del cervello analitico.  L’onda che il “ruolo” riceve permette di cambiare percezione (la sua coscienza), modificando anche la propria realtà.


 CHANNELING – MEDIANITA’

CHANNELING è un termine inglese che significa “canalizzare” ovvero rendersi “strumento di Luce” per entrare in contatto con “Intelligenze Superiori” come  le Guide di Luce. Attraverso questa modalità si ricevono messaggi di alto livello spirituale ed infinita saggezza. La nascita di ogni essere umano è assistita da Esseri di Luce che guidano le vite umane durante la loro esistenza e tutti possono sintonizzarsi e recepire i messaggi  delle Guide. Attraverso il Channeling si ascolta la propria Guida interiore e le sue vibrazioni. Il Channeling è un percorso per avvicinarsi alla nostra Supercoscienza e connetterci con la nostra parte più pura, la parte spirituale senza spazio e tempo, la nostra vera essenza. Lo scopo del channeling è conoscere meglio noi stessi e ripristinare un contatto con la nostra anima, il nostro vero Sé, la nostra parte spirituale, la nostra Luce. Le Guide sono considerate come Entità ben definite che, vissute un tempo sulla Terra, hanno  ora il compito di aiutarci spiritualmente.

Aldilà-1La MEDIANITA’ (dal latino medium, “mezzo, strumento”) è la capacità che una persona ha di fare da tramite tra il nostro mondo terreno e le altre dimensioni sottili. Ogni essere umano ha doti medianiche ma il più delle volte non ne ha consapevolezza anche perché la medianità può esprimersi in diversi modi tipo sensazioni, sogni percezioni, visioni ecc. ed altre volte invece viene rifiutata per timore. Il mondo dello spirito esiste e non si può dividere dal mondo della materia come due cose facenti parte di due realtà completamente distinte dato che l’una, la materia, è la manifestazione tangibile dello spirito, dell’energia. La medianità dell’era moderna è nata all’incirca nella metà dell’ottocento, ma in realtà essa è antica quanto l’uomo, basti ricordare l’oracolo della Sibilla, il poema omerico dell’Odissea, dove Ulisse discende nell’ade per parlare con i defunti e tanti altri ancora. Essa è il mezzo per entrare in contatto con il mondo spirituale ed è una pratica seria e complessa, attraverso la quale è possibile intraprendere un percorso evolutivo.

 

Certificazioni sviluppo capacità extrasensoriale:

maxresdefault

 

  • REMOTE VIEWING novembre 2015;

Enigma-nera-1-320x257

  • PARAPSICOLOGA PRATICANTE con Slavy Gehring Mendrisio (CH), qualifica specializzazione SEDUTE PRIVATE A LIVELLO SENSITIVO, MEDIANICO ED ESOTERICO, giugno 2018;
  • CHANNELING” , settembre 2016
  • “SENSITIVA PRATICANTE” marzo 2017

 

arthur collegemedium   

  • Settimana teorico/pratica presso L’ARTHUR FINDLAY COLLEGE in Inghilterra, con Cris Drew medium insegnante CSNU, luglio 2018

 

 

 

  • Corso “Pura medianità” con  Cris Drew medium insegnante CSNU presso L’ARTHUR FINDLAY COLLEGE Stansted U.K., maggio 2019

cri maggio 19

 

  •  Corso “Guarigione Spirituale” con Andrew Manship, insegnante presso L’ARTHUR FINDLAY COLLEGE Stansted U.K., settembre 2019

andrew sett 19

 

 

 

 

 


REGISTRI AKASHICI – LA BIBLIOTECA DI NOI STESSI

Il termine akashico deriva dalla parola sanscrita akasa, che significa «cielo» o «etere» e rimanda all’infinita estensione della coscienza vibrante rappresentata dalla nostra verità, sia personale che condivisa. Nei registri akashici si trova ogni vibrazione energetica di pensiero, emozione e informazione, comprese quelle personali, che derivano dalla nostra storia eterna. Le esperienze delle vite passate, i rapporti intessuti e le conclusioni raggiunte, tutto ciò che ci ha portati alla nostra identità attuale è presente nei registri. Inoltre, essi possono rivelare il nostro potenziale futuro, le possibilità vibranti che attendono di essere compiute o modificate in base alla nostra energia e al nostro orientamento attuale. Di fatto, i registri contengono praticamente qualunque cosa potreste voler sapere riguardo a qualsiasi argomento: vibrano di energia e di informazioni infinite sul mondo e su tutto ciò che contiene. A livello personale, contengono le informazioni della nostra storia eterna, del passato, del presente e del futuro.

12314304_975596702486425_5753227477489230139_o

Per il nostro percorso spirituale potrebbe essere importante scoprire quali vite passate influenzino quella attuale, e cosa possiamo fare per cambiare le cose. Gran parte delle persone si concentra sulla propria esperienza presente come punto di partenza per ciò che vuole ricercare nei registri akashicisoluzioni per guarire o l’ispirazione per una nuova invenzione o una carriera più creativa, oppure spiegazioni sul perché gli obiettivi attuali sembrano irraggiungibili. Per esempio, se stiamo lavorando sulla risoluzione di problemi di salute, finanziari o di rapporti con gli altri, è possibile indagare sulle influenze che le vite passate esercitano su quella presente. Una volta consultati i registri akashici, potrete osservare le connessioni causali e apportare i cambiamenti che desiderate: la guarigione personale, di qualunque problema si tratti, può essere uno dei motivi più dinamici per intraprendere questa strada.

I registri akashici vanno però oltre l’esperienza personale; comprendendo tutte le informazioni riguardo all’intera esperienza umana e dell’anima, incluse la verità fisica e le conoscenze non ancora scoperte. Tutta la saggezza dell’esistenza, della biologia, della scienza, della fisica quantistica e i principi delle leggi naturali, sia conosciute sia al momento sconosciute, vibrano nel campo akashico, insieme a tutta la saggezza dell’esistenza spirituale. I registri contengono sia le informazioni fisse sia quelle in evoluzione. Quelle fisse sono composte in gran parte da verità spirituali; tutte le altre si evolvono e cambiano. Infatti il mondo e tutta la vita che contiene esistono sempre in uno stato di potenziale vibrante, a mano a mano che avvengono i cambiamenti si modificano anche le informazioni dei registri.

I registri akashici possono essere definiti come un campo vibrante di informazioni sul mondo energetico e su quello naturale, sulla nostra anima e sull’esistenza eterna, e su ogni coscienza dell’anima in tutti i tempi. Riguardano l’eternità e contengono ogni minima informazione sull’universo, dalla saggezza delle società antiche alle scoperte future del mondo fisico quantistico.

La storia dei registri akashici

Molte culture, religioni e filosofie di tutte le epoche fanno riferimento ai registri della vita, anche se non sempre sono stati chiamati registri akashici. Mistici ma completi, i registri vengono citati da molte culture antiche, fra cui quelle assira, fenicia e babilonese. Sia nel Vecchio che nel Nuovo Testamento si parla più volte del «Libro della vita», il quale contiene le informazioni illimitate che verranno svelate in quelli che vengono chiamati «gli ultimi giorni», oltre ai nomi di coloro che saranno ammessi in Paradiso. L’angelo Metatron viene considerato uno degli angeli più antichi della tradizione ebraica; era chiamato «lo scriba» poiché si occupava dei registri: si dice che abbia preso nota di ogni azione di ogni singolo individuo. Nel Talmud babilonese si afferma che insegnasse ai bambini; in testi mistici più recenti è scritto che guida le persone verso il Paradiso e ne spiega le meraviglie. Malgrado questi e molti altri richiami provenienti dal mondo antico, la denominazione «registri akashici» sembra essere comparsa tra la metà e la fine del XIX secolo. Il primo riferimento scritto si trova infatti nelle opere di Helena P. Blavatsky (1831-1891), fondatrice della Società Teosofica, la quale affermò:

Akasha è uno dei principi cosmici ed è un soggetto plastico, creativo nella sua natura fisica, immutabile nei suoi principi piti elevati. È la quintessenza di tutte le possibili forme di energia materiale, psichica o spirituale; inoltre, contiene in sé i germi della creazione universale, che fiorisce sotto l’impulso dello Spirito Divino.

Rudolf Steiner, nato in Austria nel 1861, fu un altro dei propugnatori del potere e dell’utilità dei registri akashici, era convinto che si potesse guardare oltre i propri sensi fisici e percepire una realtà più profonda e verità invisibili a occhio nudo. Riguardo a questo processo scrisse:

In questo modo si può allargare il potere della propria cognizione, se non si è più limitati dall’evidenza esterna per quanto riguarda la conoscenza del passato, e vedere negli eventi ciò che non può essere percepito con i sensi […]. È un fatto noto che questa storia sia scritta in modo diverso rispetto alla storia ordinaria […]. Si parla di cronache akashiche.

Anche Alfred Percy Sinnett, che nel 1884 scrisse Esoteric Buddhism, definì i registri akashici come una permanenza di registri nell’akasha (o etere). Riteneva che chiunque avesse l’abilità di leggere queste informazioni nel regno dell’etere attraverso la mente intuitiva. Altri pensatori contemporanei che hanno insegnato gli stessi principi sono, fra molti altri. Alice Bailey, Charles Leadbeater, Max Heindel e Edgar Cayce.

Il mistico moderno Edgar Cayce ha lasciato molti scritti riguardo ai registri akashici. Nato nel 1877, ebbe una giovinezza relativamente normale, ma al volgere del nuovo secolo scoprì di avere grandi abilità intuitive. Con un processo che oggi verrebbe considerato opera di un medico intuitivo, Cayce riusciva a rilassarsi e a raggiungere una sorta di stato di alterazione, durante il quale dettava le risposte alle domande mediche che gli venivano poste, dando suggerimenti di guarigione che curavano, o quantomeno donavano sollievo. Condusse migliaia di queste sedute, che lui chiamava «letture», ognuna delle quali veniva meticolosamente registrata e numerata da uno stenografo. Il tema variava dalla salute dell’individuo a questioni spirituali, fino a domande sul passato, il futuro e altri regni e piani dell’esistenza. Quando gli chiedevano dove trovasse le informazioni che riceveva durante le sue letture, rispondeva che derivavano o dalla mente subconscia dell’individuo oppure dai registri akashici. In una delle sue letture descrisse l’ampiezza e allo stesso tempo l’individualità dell’esperienza:

L’entità stessa vede e apprende […] i registri che sono scritti in natura, nelle pietre, nelle colline, negli alberi, in tutto ciò che definisce il diario genealogico della natura stessa. È quindi altrettanto vero il registro che la mente crea, basandosi sul tempo e sullo spazio riguardo alle attività di un corpo con la sua anima (lettura 487-17).

La citazione di cui sopra rivela tre importanti verità:

  1. i registri esistono tutto intorno a noi;
  2. possiamo vederli e imparare da essi;
  3. noi stessi registriamo informazioni attraverso le attività della mente, del corpo e dell’anima.

Sebbene molti credano che i registri akashici non abbiano una manifestazione fisica, Cayce era convinto che, oltre a essere un campo di informazioni vibranti che permea tutta la natura, esistessero anche fisicamente, qui, sulla Terra. Riteneva infatti che non appena fossimo stati pronti a comprenderli avremmo potuto trovarli in uno di questi tre posti: nello Yucatan, al largo della costa di Bimini, alle Bahamas, o sepolti nelle sabbie egiziane, sotto la sfinge. Cayce accettava solo donazioni per le sue letture, spesso non riceveva nulla, perché credeva che fosse una sua personale responsabilità nei confronti della società – e degli individui che gli scrivevano – lavorare in questo modo. Una volta, mentre faceva una lettura a una persona che l’aveva richiesta, ricevette delle informazioni su sé stesso, in forza delle quali capì che stava lavorando troppo: se non avesse rallentato e ridotto il numero di letture giornaliere, la sua salute ne avrebbe risentito. Cayce si sentiva però in dovere di continuare, in virtù della marea di lettere che riceveva da persone speranzose di tutto il mondo, le quali credevano che lui potesse aiutarle come aveva aiutato molti altri. Era guidato dalla compassione, e non rallentò. Come aveva predetto quella sua lettura, si ammalò e morì nel giro di un anno, il 3 gennaio 1945. Ciò dimostra uno dei molti scopi preziosi dei registri akashici: conoscere un futuro potenziale e avere l’opportunità di cambiarlo. Io ho assistito a diversi casi di persone che hanno utilizzato i registri per vedere i potenziali futuri e poi registrare quello che desideravano. Durante la lettura dei registri di un potenziale evento futuro, una donna si vide sostenere un colloquio di lavoro disastroso. Di conseguenza, si preparò in modo diverso e scelse persino abiti differenti. Visualizzò un’esperienza diversa e un risultato migliore, e poi inserì questa visione nei suoi registri Futuri. Il colloquio che ne derivò fu così del tutto diverso, e la donna ottenne il lavoro.

Questo testo è estratto dal libro “I Registri Akashici” di Sandra Anne Taylor

I Registri Akashici sono una dimensione della coscienza, sul piano dell’anima, che funge da archivio vibrazionale per ogni anima e il suo viaggio qui sulla Terra. Ogni serie di Registri ha due componenti principali: una è permanente, l’altra si evolve. La parte permanente è il progetto dell’anima, il calco essenziale ed eterno dell’anima, che è l’ideale Divino per quel determinato individuo.

The-Akashic-Records
LETTURA DEI REGISTRI AKASHICI

download

La lettura personale dei Registri Akashici ha lo scopo di fornire l’informazione necessaria per aiutarci ad evolvere, sciogliere dei blocchi e delle resistenze, neutralizzare delle difficoltà, apprendere e comprendere, lasciar andare ciò che ci impedisce di avanzare nel percorso evolutivo.  La lettura è utile per ampliare la coscienza  sul percorso che veniamo a fare in questa vita, il nostro programma karmico di vita, cioè dove dobbiamo lavorare per trasformare e rendere il karma un potenziale unico attraverso cui crescere. Consultandoli, si acquisisce una maggiore responsabilità di se stessi, del proprio destino. Attraverso l’amore, senza giudicarsi e come “alleati di se stessi” si trasformano le vite passate, la esperienze presenti e le possibilità future per poter creare la vita che si desidera. 

Alcune delle domande più frequenti sono in questa lista, ma molte volte, i messaggi che arrivano possono riguardare altre domande che non ci siamo posti. Alcune informazioni potrebbero non essere disponibili perché non adatte al momento evolutivo in cui ci troviamo.

  • Qual è il mio proposito di vita?
  • Perché certi schemi stanno apparendo, cosa vogliono farmi capire?
  • Che cosa posso fare per il miglioramento fisico, mentale, emozionale e spirituale?
  • Perché mi è successo questo (…) e cosa devo apprendere o devo fare in quest’esperienza?
  • Che attitudini e capacità devo sviluppare in questa vita?
  • Qual è la mia relazione karmica con mio padre, il mio partner, (questa o quella persona …) e cosa devo imparare da questa relazione?
  • Quali sono i doni della mia anima?
  • Come posso superare il mio dolore riguardo a…
  • Quali sono e come posso interpretare e superare i blocchi che stanno fermando la mia evoluzione?
  • Quali sono le azioni e i comportamenti che stanno generando problemi in questa vita? Come posso riconoscerli e risolverli?
  • Qual è la missione della mia anima  in questa vita?
  • Che tecniche spirituali devo seguire o imparare per crescere internamente?

La lettura può avvenire in presenza o a distanza. si consiglia la registrazione e se a distanza verrà inoltrato un file audio. Potete inviare delle domande specifiche e personalizzate, indicando vostro nome, cognome e data di nascita. Si consiglia di annotare su un quadernetto i cambiamenti, le ispirazioni e quanto evolverà dopo la lettura.

Certificazione:

  • Lettura registri akashici livello Master, con Emanuela BonomiSPAZIO QUANTICO, settembre 2019
  • Diploma di lettore dei registri akashici con Silvia Lanteri – SCUOLA DI METAFISICA “IL FIORE DELLA VITA”, ottobre 2019

 

mysterium

“MYSTERIUM AETERNUM”

Il metodo è basato su varie ricerche spirituali, mistiche, esoteriche, scientifiche, antiche e moderne e sul contatto diretto con diverse Entità di alto livello spirituale. Aiuta a diventare consapevoli ed interagire con consapevolezza con le potenti Forze personali e dell’Universo. A volte non riusciamo a compiere dei passi importanti e decisivi nella nostra vita semplicemente perché qualcosa ci blocca. Vi sono impedimenti a livello relazionale, creativo, nel lavoro, oppure a livello di salute, materiale e spirituale. Il blocco è in sostanza la mancanza di energia necessaria a smuovere un processo ed indica che qualcosa non va per il verso giusto. Questo metodo porta alle origini del vostro essere Creatori della vostra vita: allineamento con il Divino, elaborazione del Karma, purificazione energetica, trasformazione delle situazioni, riequilibrio a livello di salute, sviluppo della chiaroveggenza e molto altro ancora –  tutto ciò vi farà trovare la magia dentro di voi e vi farà sentire di nuovo integri con voi stessi e con l’Universo.

L’interazione con le forze mistiche permette di accedere a trasformazioni nella propria vita in ogni ambito: relazioni, situazioni, purificazione e rafforzamento delle energie, attuazione progetti e realizzazione desideri, miglioramento psicofisico, ecc.

Certificazioni:

  • MYSTERIUM AETERNUM con Slavy Gehring qualifica OPERATRICE PRATICANTE METODO METAOLISTICO MYSTIC TOUCH, maggio 2018
  • MYSTERIUM AETERNUM con Slavy Gehring PARAPSICOLOGA OPERATRICE QUALIFICATA DEL METODO MYSTERIUM AETERNUM, MAGISTRA livello iniziatico Master, giugno 2018


Il potere dell’8 – cerchio di luce – invio intenzione focalizzata Lynne McTaggart

L’idea di radunare persone in piccoli gruppi di otto persone, a Lynne McTaggart, è arrivata quasi per capriccio, così scrive nel suo ultimo libro in inglese “The Power of Eight”, durante un seminario nel 2008, per verificare la potenza dei pensieri collettivi espressi in un cerchio di 8 persone.

lynne6Lynne McTaggart è una giornalista e scrittrice di fama internazionale, esperta di scienze di frontiera e di medicina alternativa. Dirige insieme al marito l’associazione What the Doctors Don’t Tell You ed è conosciuta per la pubblicazione di importanti riviste e saggi di salute e spiritualità.

Il numero otto è fra i simboli più antichi; l’otto è il numero della rosa dei venti, ma anche della Torre dei Venti ateniese, dei petali del loto ed è Universalmente considerato come il numero dell’equilibrio cosmico, l’Otto rappresenta il simbolo dell’infinito dove nulla finisce, c’è solo un continuo ciclo che non ha fine ed è il riflesso dello spirito nel mondo creato, dell’incommensurabile e dell’indefinibile.

L’intenzione espressa in gruppo da 8 ha un effetto specchio che influisce positivamente sul ricevente ma ritorna indietro rafforzando chi lo ha inviato. Nel Potere dell’8, Lynne rivela le sue notevoli scoperte frutto di 10 anni di lavoro ed esperimenti con piccoli e grandi gruppi per verificare il potere dell’intenzione di gruppo per guarire la nostra vita e cambiare il mondo in meglio. L’effetto più potente dell’intenzione di gruppo, un effetto trascurato praticamente da ogni libro popolare sull’argomento, è focalizzato sugli stessi intenti.

Lynne, ad un certo punto della sua sperimentazione, ha notato che l’esperienza delle intenzioni espresse in gruppo stava provocando grandi cambiamenti nelle persone: cambiava la coscienza individuale, rimuoveva il senso di separazione e individualità, e infondeva nei membri del gruppo uno stato di profonda unione.

La faccenda è diventata “benedettamente seria” quando si sono verificate centinaia, se non migliaia, di “miracoli” istantanei nelle vite dei partecipanti: hanno guarito condizioni di salute gravi e di vecchia data, hanno rigenerato relazioni, riscoperto un rinnovato scopo di vita, ecc.
Se è vero che il potere dell’intenzione e gli effetti benefici del pensiero positivo a livello individuale sono ormai ampiamente documentati e studiati, è vero anche che si sa ancora poco del potere delle energie di gruppo convogliate verso un obiettivo. Quando gli individui di un gruppo focalizzano la loro intenzione su un unico obiettivo, emerge una dinamica collettiva potente che può guarire condizioni e problematiche di lunga data, andando a risanare anche relazioni interrotte e riaccendendo lo scopo di vita.

Certificazione:

  • Partecipazione al corso “CONNESSIONE AL CAMPO QUANTICO” con Lynne McTaggart, marzo 2019

 lynneg11


 REGRESSIONE ALLE VITE PASSATE

 

brianweiss

La regressione come mezzo di indagine per la conoscenza delle vite precedenti è una metodica molto antica, da sempre utilizzata nelle guarigioni sciamaniche e già nota in Grecia con il nome di psicagogìa (da psykhé “anima” e ágó “condurre, guidare”), in cui l’individuo veniva guidato al di là dell’illusione del tempo per conoscere sempre di più la propria essenza individuale.

Attualmente il Dr. Brian Weiss, psichiatra, è uno dei maggiori sostenitori dell’utilizzo della regressione nelle vite precedenti a scopo terapeutico ed è sicuramente uno dei pochi esponenti della medicina ufficiale che ha avuto il coraggio di esporsi, comunicando al grande pubblico le proprie ricerche e ottenendone una fortissima risposta emotiva in seguito alla lettura dei suoi scritti.

L’intelletto può intromettersi e dire: “Io non so chi tu sia”, ma il cuore lo sa.

Brian Weiss – “Molte vite, un solo amore”

E’ una tecnica in grado di indurre la rievocazione di vissuti più o meno remoti. Rievocare il passato aiuta a comprendere problematiche presenti. Conoscendo il passato ci si può liberare di blocchi, ansie, paure, che sono la zavorra di esperienze negative vissute.

I dettagli che emergono in una regressione portano a livello conscio dettagli straordinari sul tuo passato, liberandoti da fobie e paure che ti porti dietro dalla vita precedente.

3d690e90-c097-11e8-81c9-1b431fd718bc-rimg-w526-h394-dc5299e7-gmir

L’utilità di una regressione si mostra in alcune delle sue vaste applicazioni.

  • Nella ricerca dell’origine di conflitti interpersonali e di problematiche di comunicazione e relazione con il partner, con familiari, nel lavoro, ecc.
  • Nella risoluzione di dolori cronici e di problematiche somato-emozionali differenti (da attacchi di asma, ansia, reumatismi articolari, ecc).
  • Nello scioglimento di fobie specifiche o di paure irrazionali.
  • Nella consapevolezza dell’immortalità della nostra Vera Essenza.
  • Nel risveglio di particolari capacità artistiche o professionali, di vecchi talenti dimenticati.
  • Nella riattivazione di talenti sopiti.

È possibile tornare all’infanzia, alla fase neonatale, al periodo intrauterino e persino a vite precedenti. Dice il Dr. Brian Weiss: “molti miei pazienti lo fanno, anche in sedute di gruppo. A volte è possibile rivivere le cause che stanno alla base delle paure, dei traumi o dei sintomi che abbiamo nella vita attuale e nel farlo, eliminarle. Magari hai un dolore al ginocchio e potresti scoprire che in una prigione del Nord Africa duemila anni fa il tuo ginocchio è stato distrutto da una guardia della prigione da cui non potevi sfuggire. Questo esempio proviene dalla storia vera di un mio paziente. Già solo ricordando tutto questo, il dolore al ginocchio sembrò svanire. Perciò i sintomi fisici svaniscono. Anche i sintomi emotivi si risolvono. Potresti avere la fobia o la paura di volare, di prender eun ascensore o delle vertigini inspiegabili e scoprire che sei morto in questo modo in una vita passata e la fobia svanisce istantaneamente una volta compresa e lasciata andare.

Certificazioni:

brian

  • Past life regression therapy workshop con Brian Weiss, maggio 2014
  • Past life regression therapy workshop con Brian Weiss, maggio 2015
  • Past life regression therapy workshop con Brian Weiss, giugno 2016
  • Past life regression therapy workshop con Brian Weiss, giugno 2017
  • Past life regression therapy workshop con Brian Weiss, giugno 2019

 

 

  • Past life regression workshop con Alex B. Raco, ottobre 2017

22491463_10212942215744064_3741213296268173386_n

 

 

 

 

 

 


ARMONIA DEGLI SPAZI – Fondamenti di Feng shui e pratiche energetiche

  • img-fengshuiStudio su abitazione e luoghi di lavoro. Interventi di armonizzazione su planimetria e in loco
  • Pulizia eterica da contaminazioni psichiche 

Antica arte orientale, di origine cinese, in cui gli spazi vengono organizzati in modo da creare una vera e propria armonia tra l’interno e l’esterno della casa. Il termine Feng Shui richiama le parole “vento” e “acqua” che, secondo la cultura cinese, equivalgono a salute, felicità, pace e prosperità. I principi del Feng Shui tengono conto della presenza di campi magnetici ed energetici nella disposizione degli arredamenti. Ogni scelta è volta alla creazione di ambienti accoglienti che sappiano promuovere il benessere di chi li abita. Scegliere di arredare la propria casa con consapevolezza, seguendo i principi e i consigli del Feng Shui, permette di trascorrere il proprio tempo in spazi gradevoli, confortevoli e ordinati, adatti ai momenti di relax, ad accogliere gli ospiti o al lavoro. Il Feng Shui può infatti trovare applicazione anche in ufficio.

 

Francesca  348/9232354

Articoli pubblicati:

http://www.intuizia.com/loperatore-olistico-spirituale-quali-le-sue-funzioni-le-regole-morali-etiche-professionali/

https://www.alboparapsy.com/articoli/la-morte/

Partecipazione a convegni:

http://www.intuizia.com/4-convegno-07-ottobre-2017-mendrisio/


 

istock-862689338-e1516857580393Per chi vuol saperne di più sulla parapsicologia

Estratto da Wikipedia - “La parapsicologia è la disciplina che si propone di studiare con metodi scientifici tre categorie di fenomeni anomali: poteri psichici, interazione tra mente e materia e sopravvivenza alla morte. La parapsicologia non è solo lo studio di ogni fenomeno paranormale, nonostante si occupi di dimensioni e di fenomeni inerenti a processi estranei alle comuni e note leggi fisiche e alle esperienze sensoriali, ma comunque attribuibili alla psiche dell’uomo.”

La parapsicologia nasce nel 1935 presso la Duke University di Durham (Carolina del Nord) quando il suo direttore J. B. Rhine, ne aprì il primo laboratorio. Ciò accade circa 50 anni dopo il primo laboratorio di Psicologia sperimentale nato a Lypsia nel 1879 grazie a Wundt. L’obiettivo della parapsicologia è quello di studiare, o piuttosto, di individuare e confermare l’esistenza delle capacità extrasensoriali e psicocinetiche dell’essere umano. Rhine iniziò adottando il paradigma dominante nella psicologia dell’epoca, cioè metodi qualitativi basati sull’introspezione del singolo su ciò che sente e avverte. Il nucleo della disputa e del sospetto circa i metodi della parapsicologia (criticati in primis dagli psicologi che vengono associati a queste metodiche) è dato dal fatto che l’esistenza di questi fenomeni non viene accertata, ma data per scontata, quando in realtà non esistono prove scientifiche probanti su fenomeni paranormali. I laboratori di parapsicologia cercano di descrivere le condizioni che portano all’attuazione del fenomeno e che lo favoriscono. Nonostante un iniziale interesse dalla comunità scientifica, già alla fine degli anni ’50 risultò chiaro che la metodica principale (la lettura delle carte) e i risultati ottenuti erano metodologicamente scarsi e quindi la parapsicologia uscì dal campo della scienza. Nel corso degli anni la divisione tra comunità scientifica e parapsicologia non ha convinto i molti sostenitori che vedono in questo atteggiamento una copertura della conoscenza.

Fenomeni come la telepatia, la visione a distanza, la psicocinesi, la medianità, la precognizione, la rabdomanzia, sono più comuni di ciò che si pensa e ne troviamo persino testimonianze fin dai tempi più remoti in tutte le culture e sebbene la scienza ufficiale non consideri questa disciplina una vera e propria scienza, perché tratta fenomeni non ufficialmente riconosciuti, essa è comunque stata portata avanti come se fosse tale a tutti gli effetti, ponendo le basi sull’utilizzo di un rigoroso metodo scientifico. Attraverso l’osservazione, la raccolta dei dati e vari esperimenti si cerca di formulare delle ipotesi che poi verranno verificate o confutate, al fine di scoprire le leggi che permettono a questi fenomeni di esistere.

La parapsicologia  è lo studio del paranormale, dei fenomeni che spesso non hanno una spiegazione logica e scientifica come la telepatia, la chiaroveggenza, il channeling, la medianità, la psicometria, i viaggi astrali, la levitazione, la reincarnazione, la visione a distanza, la guarigione, l’uso di strumenti come il pendolo o altri oggetti simili ecc.


ATTENZIONE:

Tutte le tecniche praticate consistono nell’interpretazione dello stato energetico e globale della persona. Non comportano valutazioni diagnostiche di tipo medico, non costituiscono cure o terapie mediche. Esse sono un sostegno collaborativo e non intendono assolutamente sostituirsi all’azione degli specialisti o del medico curante. Gli operatori, non svolgono alcuna attività sanitaria o parasanitaria, non effettuano analisi, psicoterapia o diagnosi mediche di alcun genere. I trattamenti e le sessioni energetiche non sostituiscono in alcun modo qualsivoglia tipo di terapia medico-chirurgica in corso, non sono pertanto prestazioni mediche, ma un impulso alla crescita spirituale e personale dell’individuo.